Anno 3 - Numero 3 (19) Marzo 2008 - Il primo periodico italiano dedicato esclusivamente alla narrativa interattiva - www.librogame.net


Prima pagina . : . Seconda pagina. : . Terza Pagina . : . Indice . : . Redazione & Contatti . : . Copyright . : . Home Page . : . Forum

Fantastica intervista al disegnatore dell'edizione "Fascetta Blu" di Lupo Solitario

PETER ANDREW JONES SI CONFESSA (II PARTE)

Continua il viaggio alla scoperta dei pensieri e delle considerazioni a 360 gradi di un illustratore famoso non solo per Lone Wolf

del Conte Ddracula

Traduzione di Gabriele Tolu (Daelthasaar)

D: La famosa copertina di "Warlock Of The Firetop Mountain" diede all'editore qualche problema, perchè lo spazio riservato
per il titolo era al centro della copertina, anzichè in alto.
Fu una scelta deliberata o l'ispirazione ti portò a disegnarla in quel preciso modo?

R:CIO' CHE ACCADDE IN REALTA' FU CHE...

Solo 3 persone sanno la verità su questa vicenda. Io, Doreen Scott (il direttore artistico della Puffin in quel periodo) e
Philippa Dickenson (che è ora direttrice alla Puffin).

Ricevetti una telefonata da Doreen Scott; mi chiedeva di vederci per discutere "un libro speciale per il quale voleva un mio lavoro"
A quel tempo ero già abbastanza famoso per i miei lavori per la letteratura Sci-Fi.

Doreen Scott fu la prima persona che mi commissionò un lavoro nel 1973 ("A Castle Of Bone" di Penelope Farmer), quando ancora studiavo presso l'Istituto d'Arte; è stata una datrice di lavoro incredibilmente professionale che mi ha insegnatomolto e mi ha aiutato a capire come avere successo con gli editori.
Siccome ormai ero lanciato nella produzione di copertine per libri adulti con un ampio mercato, i miei compensi erano molto più alti di quanto la Puffin potesse permettersi di pagare per un libro destinato ai bambini, ma per Doreen avrei sempre lavorato, in qualunque caso, poichè lavorare con lei è sempre stato fantastico. Così il giorno stesso, con la massima segretezza, andai presso gli uffici della Puffin. Doreen mi presentò a Philippa, e in meno di 15 minuti mi presentarono un "concetto di libro totalmente innovativo" per il quale volevano che creassi una copertina. Le PAROLE ESATTE di Philippa furono: "Fa qualcosa di rivoluzionario". Risposi: "Rivoluzionario quanto?" Doreen disse: "MOLTO rivoluzionario" Quindi fu quello che feci. In quel periodo ero molto influenzato dal design delle copertine che venivano pubblicate negli
States, e sebbene non mi interessasse molto il concept dei Romanzi Storici, avevo la possibilità di visionare centinaia
di paperbacks Americani dei più svariati generi, e notai che i Romanzi tendevano ad avere dei titoli grandi, elaborati, che sebbene non fossero proprio "al centro della pagina", si trovavano molto distanti dalla posizione alta che avevano nel classico layout Inglese. Lavoravo a quei tempi con Steve Abis anche sui libri di Asimov e altri scrittori di fantascienza per la Granada Publishing, che era famosa ai tempi per posizionare il titolo del libro più in alto possibile nell'impostazione della pagina, in un piccolo spazio che permettesse all'immagine di avere il massimo possibile di campo disponibile.
Decisi quindi di dare all'illustrazione più spazio possibile, ma mettendo il titolo al centro e riempiendo il resto dello spazio con gli elementi dell'illustrazione.

In definitiva adottai i due differenti modi di concepire un layout e ne creai un terzo del tutto nuovo favorendo al tempo stesso un grande impatto per l'illustrazione. Ci fu una rapida conversazione sul contenuto dell'immagine, ma non sull'aspetto definitivo, dovevo disegnare
un drago e uno stregone, TUTTO QUI. Non sapevo come dovesse essere lo stregone, e non avevo accesso agli schizzi di Russ Nicholson concernenti il design...la mia unica istruzione era di "andare a casa e tornare con un lavoro impressionante". E come succede spesso per le copertine dei gamebooks, invece di avere 2 settimane di tempo, per Warlock avevo appena 5-6 giorni per la consegna del lavoro.

La ragione per cui ero a corto di tempo mi fu detta a quell'incontro: "abbiamo già una copertina pronta realizzata da un altro artista, ma non è il tipo di lavoro che cerchiamo". Aggiungo che non ho idea di chi fosse l'altro disegnatore. La mia risposta fu: "volete che io dia un taglio adulto a questo lavoro, come faccio per le serie di sci-fi?" Mi risposero: "Sai di cosa sei capace, va a casa e lavora".

Storie Brevi (Science Fiction e Fantasy, ecc...), Libri per bambini, Confezioni per videogiochi, Televisione, Film Industriali (???, ndDaelthasaar), Film di Hollywood, Pubblicità, Calendari

D: In quali altri prodotti ludici (giochi da tavola, giochi di ruolo, videogiochi) si possono ammirare i tuoi lavori?

R:Stiamo a metà della compilazione del prossimo libro "HEROES & VILLAINS", spulciando in archivi che risalgono anche a 25 anni fa.
E' una impresa enorme! Ho fatto davvero una miriade di illustrazioni per giochi di tutti i tipi.
Mi ricordo bene i lavori che ho eseguito, ma ho bisogno ugualmente di ricorrere agli archivi per dare informazioni
dettagliate sulle quantità e sui titoli che ho trattato, ma troverete comunque tutti i dettagli sul libro di prossima pubblicazione.

Comunque una carrellata rapida la posso fare comunque.

Fighting Fantasy, Lupo Solitario eFalcon. Giochi da Tavolo della Games Workshop. Molte copertine di Videogiochi,KultTrading Cards della Merlin su commissione di Steve Jackson. Schmidt Spiele Boxed game e molto altro

Per il futuro...

Ci potrebbero essere sorprese...

D: Navigando sul tuo sito, abbiamo notato che pubblicherai presto il libro Heroes & Villains, una sorta di portfolio che includerà tutti i tuoi lavori e le tue copertine realizzate per RPGs, librogame e videogames.
Te la senti ti farci un'anteprima?

R: Più o meno siamo al 50% del lavoro editoriale e siamo ancora nei tempi previsti per una pubblicazione fissata per Aprile 2008.
Il miglior modo per conoscere gli sviluppi e sapere cosa succede è visitare la pagina di H&V sul sito o registrarsi alla
mailing list.
Ancora non abbiamo deciso il prezzo, ma posso illustrarvi alcune delle caratteristiche che abbiamo pensato per l'edizione.

a) 26 cm, realizzato a mano, rilegato a mano, firmato e numerato come da tradizione per
un'edizione limitata.
250 copie come edizione standard più un altro pò di cope per scopi speciali (recensioni, ecc...)
Sarà completamente a colori e ci saranno degli schizzi in bianco e nero che preparo (le "visualizzazioni" preparatorie).
Copertina rigida in stile VERO dipinto con una sovracoperta.
Le stampe saranno grandi, alcune realiizate addirittura con pagine ripiegate.
60 pagine, 60 immagini.
E...una copertina "a sorpresa"...

b) Come sopra ma con un cofanetto.

c) come l'opzione b ma con un VERO disegno a matita incluso nella confezione.

Esistono anche altre opzioni...come una versione esclusiva in lingua Italiana.:)

D: Cosa dobbiamo aspettarci, noi fan dei librogame, da un simile lavoro?
R: Cosa volete aspettarvi? Se mi fate sapere ciò che vi interessa maggiormente cercherò di fare il mio meglio per accontentarvi. Ovviamente non saranno solo copertine di gamebook, ci sono anche lavori realizzati per videogiochi e ovviamente non c'è tutto Lupo Solitario, ma ci saranno comunque un mare di immagine relative a LS, in quanto gran parte del mio lavoro dedicato
agli RPG è relativo proprio al lavoro di Dever.Inoltre io e Debbie abbiamo parlato di questa mail che ci avete mandato
:"Questa intervista è un'idea che noi fan italiani abbiamo da un pò di tempo
Aldinozz, ConteDDracula (sì, sono io, il tuo fornitore www.librogame.135.it), Daelthasaar, Dirk, Dragan, EGO, Prodocevano(un altro webmaster, da www.librogame.altervista.org), Sabretooth, SevenLG, Tyrant..e molti molti altri!