Anno 2 - Numero 12 (16) novembre 2007 - Il primo periodico italiano dedicato esclusivamente alla narrativa interattiva - www.librogame.net

Prima pagina . : . Seconda pagina . : . Archivio . : . Redazione & Contatti . : . Copyright . : . Home Page. : . Indice . : . Forum

Lucca Comics & Games 2007: presentata la nuova edizione italian del primo volume della saga Ramas

IL RITORNO DEL LUPO, LA EL APRE ALL'ON DEMAND

Un successo di vendite potrebbe convincere la casa editrice ad un nuovo servizio di ristampa su richiesta

di Enrico XXX (Dirk)

L’edizione 2007 di Lucca Comics & Games ha dimostrato ancora una volta di essere all’altezza delle aspettative anche per gli appassionati di librogame, che hanno finalmente potuto toccare con mano i primi risultati concreti delle promesse e delle previsioni fatte nelle precedenti edizioni.
Quest’anno lo stand dedicato ai librogame, che occupava una posizione decisamente favorevole nelle vicinanze dell’ingresso al padiglione n. 10 dedicato ai Games, ha vantato un ventaglio di presenze di primissimo piano. Allo stand erano infatti presenti Joe Dever (che ormai non si lascia sfuggire nemmeno un’edizione di Lucca Comics & Games), Giulio Lughi (il direttore della collana dei librogame) e Alberto Dal Lago (illustratore delle nuove copertine della serie Lupo Solitario). Inoltre era anche presente Alessandro Stanchi, responsabile della collana fantasy del Gruppo Editoriale Armenia, e membro dello staff di Lucca Games.
Purtroppo Edizioni EL quest’anno si è accontentata di utilizzare una porzione dello stand del Gruppo Armenia (in virtù del fatto che quest’ultimo ha ripubblicato la serie di romanzi di Lupo Solitario), senza nemmeno comparire nell’elenco ufficiale degli espositori e senza cartelli pubblicitari all’esterno dello stand. Sarebbe stato più emozionante vederne uno esclusivamente dedicato alla casa editrice triestina e ai librogame attualmente in catalogo, ovvero Ninja e Lupo Solitario, che tuttavia non erano in esposizione.
L’unico librogioco presente alla fiera (oltre a quelli usati, venduti a prezzi proibitivi) era l’attesissimo primo volume "expanded" di Lupo Solitario, "I Signori delle Tenebre": dopo innumerevoli previsioni sull’aspetto del libro, è finalmente stato possibile sfogliarlo. Per distinguerla dalle vecchie edizioni, la EL ha pensato di chiamare questa nuova serie "expanded": infatti i contenuti del libro hanno ben poco da spartire con quelli dell’edizione precedente, anche se c’è stata una netta volontà conservativa da parte dell’editore italiano.
La prima cosa che attira l’attenzione è il layout del libro, assolutamente conforme agli standard dei vecchi lg: le fascette sono sempre di colore azzurro ed è sempre presente lo stemma stilizzato del lupo, tuttavia l’illustrazione della copertina è inedita, disegnata da Dal Lago. Attira l’attenzione anche lo spessore del libro: come aveva già da qualche tempo preannunciato Dever, è stato ampliato con ben 200 paragrafi e con nuove illustrazioni interne di Richard Longmore, che contribuiscono a renderla un’opera completamente nuova. La realizzazione delle illustrazioni, sia interne che delle copertine, è stata tenuta in grande considerazione da Dever, che ha ritenuto necessario rendere i soggetti rappresentati omogenei in tutta la serie.
Anche la trama ha subìto delle varianti significative: basti pensare che all’inizio del libro Lupo Silenzioso (il futuro Lupo Solitario) è impegnato a respingere l’assalto dei Signori delle Tenebre al Monastero Ramas, invece che dover fuggire disperatamente verso Holmgard a disastro avvenuto. Dever ha precisato che il lavoro di integrazione e revisione sarà

più accentuato nei primi volumi, che sono notoriamente più sintetici rispetto ai libri successivi, e che vantano già un buon numero di paragrafi e una prosa più corposa. Il libro è andato letteralmente a ruba fin dal primo giorno fieristico: purtroppo le copie disponibili erano solamente 150, e molti hanno dovuto rassegnarsi ad acquistarlo fra qualche giorno, quando sarà disponibile nelle librerie (ovviamente senza autografi). La EL si è scusata per questo fatto, giustificandosi con la mancanza di tempo utile per eseguire una stampa più consistente. Effettivamente i tempi realizzativi dell’edizione italiana sono stati estremamente rapidi, se consideriamo che la EL ha ricevuto le copie inglesi solo i primi di settembre. Nello stand era inoltre possibile acquistare i poster con le copertine dei primi cinque librogame in formato gigante, autografati dal tandem Dever- Dal Lago.
Sabato 3 novembre si è anche tenuta una conferenza per presentare ufficialmente i traguardi raggiunti e i lavori in corso. Dever ha ricordato il videogioco ispirato al primo libro della serie Lupo Solitario (la cui uscita è prevista per il prossimo anno), i primi due racconti ambientati nel Magnamund intitolati "The Dragons of Lencia" di Richard Ford e "Greed and Glory" di August Hahn, ed il merchandising collaterale ai prodotti editoriali, costituito dalle riproduzioni di oreficeria di alcuni oggetti contenuti nella serie di Lupo Solitario, fra i quali addirittura la Spada del Sole.
Giulio Lughi, unico rappresentante della EL alla fiera, ha inoltre confermato che in Italia le edizioni "expanded" di Lupo Solitario seguiranno a ruota le edizioni inglesi, mentre i volumi successivi al n. 28 saranno pubblicati in modo indipendente, ovvero non si dovrà aspettare la pubblicazione delle nuove edizioni prima di poter vedere conclusa la saga di Lupo Solitario. Lughi ha anche accennato ad un progetto, ancora in fase di sviluppo, per ristampare le vecchie serie di lg ormai uscite di produzione, e per permettere agli appassionati di comprare e di avere fra le mani un libro nuovo di zecca. L’ha definita stampa on demand, che prevede una sorta di prenotazione del titolo desiderato, e che viene eseguita una volta che la casa editrice ha raggiunto un ordinativo sufficiente per giustificare la ristampa e per coprire i costi di produzione. È ancora presto per parlare delle modalità di funzionamento di questa iniziativa, il cui successo dipenderà anche dall’interesse dimostrato nella ristampa della serie di Lupo Solitario.
Alberto Dal Lago ha invece confermato che continuerà a disegnare le copertine di Lupo Solitario, e ha anticipato che la qualità dei suoi futuri disegni sarà perfino superiore rispetto alle copertine finora realizzate.
Da parte di Edizioni EL esiste ancora una non troppo velata prudenza al rilancio dei librogame, anche se il sold-out del primo volume della nuova edizione di Lupo Solitario è stata una dimostrazione dell’interesse che il pubblico rivolge ancora a questi particolari prodotti editoriali, e sarà ancora maggiore grazie alle grosse novità che Dever ci riserva per il prossimo futuro. Quella di Lupo Solitario può essere una grande occasione per ridare finalmente ai librigioco la gloria che meritano.
 

Il primo raduno

LGL, A CENA

CON JOE DEVER

di Alberto Orsini (Dragan)

Scarica qui il Diario della Fiera scritto dai partecipanti in formato libro-gioco

Con 90 mila presenze stimate questa edizione dell'evento lucchese resterà senz'altro memorabile per organizzatori e partecipanti. Un motivo in più però per ricordarsi di Lucca 2007 lo avranno probabilmente gli utenti di Lgl accorsi alla vigilia della fiera, mercoledì 31 ottobre, presso il ristorante "Da Giulio", cenacolo che ha ospitato il primo raduno ufficiale della community.

A nobilitare l'evento la presenza di Joe Dever, ormai un vero e proprio amico di Lgl, che ha accettato volentieri di gozzovigliare con alcune facce note che animano il forum ed il sito. In perfetto stile d'oltremanica, lo scrittore si è presentato puntualissimo al ristorante, causando imbarazzi nella traballantissima organizzazione, in clamoroso ritardo. In particolare si ricordano Prodocevano sperso con la sua comitiva nelle lande più desolate della Toscana mentre il sottoscritto era alle prese con l'intricato problema del parcheggio, seguito a ruota da Raffaele "BenKenobi", a sua volta seguito a ruota dalla fidata pastiera da 3 chilogrammi (cui ha montato una guardia feroce finché i commensali, e lo stesso Dever in larga parte, non l'hanno sbranata).

Comunque una volta "coi piedi sotto il tavolino" la serata ha regalato momenti di grande ilarità, dalla "Vigorilla" di Riccardo "Derreavatar" ai lazzi buffoneschi di Fabio "Tuòrl", alla dimostrazione del software Lgc condotta da Shaman con la consumata abilità di un venditore porta a porta (e come sempre accade, l'aspirapolvere s'è inceppato, ehm ehm), alle domande incessanti su molteplici aspetti del mondo di Lone Wolf. Joe ha poi ricevuto alcuni omaggi, in particolare una targa commemorativa, il portachiavi e la cartolina di Lgl (distribuiti anche ai partecipanti) e la locandina della serata. Dopodiché è partita la lotteria delle foto con lo scrittore e degli autografi, con Sabretooth sicuramente sugli scudi (ha sfiorato la tripla cifra come numero di tomi che si è fatto autografare)

E il resto? Il resto lo leggerete in parte nell'articolo di Dirk, in parte nel "Diario" di Lucca 2007. Un libronostro speciale, con le immagini più belle ed i vostri commenti. Saluti!